Precedente Normandia Successiva
Giverny
Praticamente tutto l’agglomerato urbano di Giverny sorge attorno alla casa ove risiedette per molti anni il pittore impressionista Jean-Claude Monet (1840-1926).
La visita della casa di Monet inizia addentrandosi nel celebre giardino che comprende due parti: Il "Clos Normand" (nella foto) composto, secondo la stagione, da una varietÓ di fiori coloratissimi, e dall'altra parte il "giardino d'acqua" da cui si accede attraverso un sottopasso, con il celebre ponte giapponese.
E' qui, nel "giardino d'acqua", che si possono scorgere la glicine e soprattutto lo stagno che ha dato vita all'universo pittorico delle famose ninfee del pittore.
All'interno della casa rosa con le imposte verdi, si possono inoltre visitare tutti i locali dove visse l’artista trovando sulle pareti una sua collezione di quadri giapponesi. La casa, con interni mantenuti pressochŔ identici ad allora, si compone di diversi locali: una cucina arredata con una stufa di ardesia massiccia, una camera da letto con il letto in cui morý Monet, il suo studio e altri locali tutti ornati con i quadri (riproduzioni) del pittore francese.
La sua tomba Ŕ dietro il cimitero della piccola chiesa di paese.



Inizio pagina